Il prezzo del petrolio scende tra scorte in aumento e sanzioni alla Russia

Il prezzo del petrolio è sceso a quasi 100 dollari al barile nel corso di questa settimana, dopo che un rapporto ha mostrato un aumento delle scorte di greggio degli Stati Uniti e gli investitori si sono scrollati di dosso l’impatto delle nuove sanzioni sulla Russia.

Il greggio di riferimento americano per la consegna giugno è sceso di 97 centesimi a 100,31 dollari al barile sul New York Mercantile Exchange . Martedì scorso, il contratto Nymex è salito di 44 centesimi per chiudere a 101,28 dollari .

Per quanto concerne il Brent, punto di riferimento internazionale del petrolio, è sceso di 61 centesimi a 108,37 dollari sullo scambio ICE Futures a Londra .

Un aumento nelle scorte ha suggerito che la domanda di petrolio non è così forte come previsto . L’ American Petroleum Institute ha detto sempre nel corso di questa settimana che le scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti sono cresciute di 3 milioni di barili la scorsa settimana, mentre un sondaggio di analisti da Platts , il braccio di informazione sull’energia di McGraw – Hill Cos , si aspettava un incremento di 2,1 milioni barili.

Se i dati API sono confermate dal Dipartimento per l’Energia “, questo vedrebbe scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti salendo al di sopra della soglia di 400 milioni di barile per la prima volta “, ha detto gli analisti di Commerzbank a Francoforte in una nota ai clienti .

L’aumento delle esportazioni di petrolio della Libia, anche se ancora lontano dai precedenti livelli vicini a 1,4 milioni di barili al giorno, ha contribuito al calo dei prezzi . Gli analisti hanno citato informazioni provenienti della Libia National Oil Corporation mostrando attuali esportazioni a 285.000 barili al giorno, contro i 230.000 barili al giorno nella prima metà di aprile.

Sul mercato è anche pesato la prospettiva di nuove sanzioni da parte di Washington e l’Unione europea su un gruppo di funzionari russi , i dirigenti e le società non erano così gravi come si temeva , con nessuna società pubbliche o importanti settori delle economie colpite .

Comments are closed.