Comprare

Diamo per scontato che nessuno voglia mettersi in garage un barile di petrolio fisico, qual è il modo per acquistare petrolio? Le strade da seguire sono 2: la BORSA oppure il mercato FOREX.

Sulle piattaforme di alcuni brokers che trattano il Mercato del Forex (FOReign EXchange) si può trovare il Crude Oil. Qui, dopo aver aperto un conto, si possono collezionare dati e informazioni sul prezzo del petrolio e acquistarlo. Il Mercato Forex è attivo dalle ore 23:00 di domenica fino alle ore 22:00 del venerdi successivo, 24 ore su 24. In questo modo si può comprare petrolio in ogni momento.

Sui mercati finanziari tradizionali si può invece operare in due modi, trattando i titoli azionari delle compagnie operanti nel settore petrolifero oppure compravendendo ETF dedicati al greggio.


Gli ETFsul petrolio (Exchange Traded Funds, letteralmente “fondi indicizzati quotati”) sono una particolare categoria di fondi, le cui quote sono negoziate in Borsa in tempo reale come semplici azioni, attraverso una banca o un qualsiasi intermediario autorizzato. Esistono differenti tipi di ETF sul petrolio, che permettono sia di puntare sulla discesa del prezzo del greggio che sul rialzo; è un modo indiretto di comprare petrolio.

Per quanto riguarda i titoli azionari, si tratta di vere e proprie quote di partecipazione. Attraverso le azioni si comprano parti di aziende. Esistono molte società legate al petrolio quotate in Borsa, in molte Borse nel mondo.

Anche in Italia ci sono diversi titoli azionari che ci permettono di puntare sul petrolio: ad esempio ENI o Saipem.

Si faccia attenzione, questi sono tutti strumenti ad alto livello di rischio in quanto legati al prezzo del petrolio e quindi altamente variabile; quanto scritto non costituisce invito al trading e non vuole essere un consiglio. Vuole solamente essere un’indicazione di massima sulle possibilità di comprare petrolio nei mercati finanziari.